Storia

Fiammetta Inga, madre dell’attuale proprietario, si trasferì al Podere Marella nel 1974.

Persona straordinaria e visionaria, fu tra le prime donne ad intraprendere l’attività di viticoltrice, oltre che tra le prime ad adottare l’approccio biologico nella viticoltura e nella vinificazione, dedicandosi alla produzione di vini biologici subito dopo essersi trasferita a Podere Marella.

È stata anche una delle prime ad adottare la formula dell’agriturismo, aprendo la sua abitazione agli ospiti fin dai primi anni ‘80.

Dopo il passaggio generazionale ed il completamento della ristrutturazione del casale e delle aree esterne, con la costruzione tra l’altro della piscina e del campo da tennis, la struttura ha riaperto le porte agli ospiti nel 2013.